Valuta
Carrello

Fiano IGT Salento "Anticelli" - Cantele

€9,50

Disponibilità:
In magazzino
Foglie piccole, grappoli stretti, buccia dorata con sfumature ambrate: ecco i lineamenti del Fiano pugliese. Un vino ambasciatore di storie legate alla Corte di Federico II di Svevia, il Puer...
Title

Foglie piccole, grappoli stretti, buccia dorata con sfumature ambrate: ecco i lineamenti del Fiano pugliese. Un vino ambasciatore di storie legate alla Corte di Federico II di Svevia, il Puer Apuliae. Questo vino chiaro, infatti, è menzionato in una pergamena datata 1240 che riporta il desiderio del sovrano: Federico II amava il Fiano.

L’ape è nell’origine del nome che si attribuisce in parte alla parola Apianus, per indicare che gli acini di questo vitigno sono graditi agli uomini che indossano corone ed alle regine d’alveare. Tuttavia, nella radice etimologica è facile ravvisare la presenza dell’antenata di Lapia, Apia, località avellinese. La Puglia ne è scrigno oggi rivelatore grazie all’esordio del Fiano del Salento.

CLASSIFICAZIONE I.G.T. Salento.
UVE Fiano.
ZONA DI PRODUZIONE Maruggio (TA), Pulsano (TA), Torchiarolo (BR).
ALLEVAMENTO Spalliera (guyot).
EPOCA DI VENDEMMIA Seconda metà di agosto.
MACERAZIONE Circa 24 ore fra i 5 e gli 8°C.
FERMENTAZIONE 14°C in acciaio.
AFFINAMENTO 4 mesi sur lies in serbatoio d’acciaio a 10°C.
INVECCHIAMENTO Sino a 5 anni.
SERVIRE A 11°C.